seville santa cruz tour old town visit hotel las casas de la juderia

Siviglia quartiere Santa Cruz le cose migliori da vedere

Visitare il quartiere di Santa Cruz e la juderia di Siviglia


In questo articolo troverai le informazioni essenziali su cosa vedere nel quartiere Santa Cruz di Siviglia:

  • Qualche parola sulla storia del quartiere di Santa Cruz e della juderia
  • Dov’è il quartiere di Santa Cruz?
  • Visita il quartiere e i suoi elementi essenziali
    • Cosa vedere e fare a Santa Cruz?
    • Tapas e flamenco
  • Attività da prenotare a Siviglia
  • Alcuni link utili per il tuo viaggio
  • Cosa vedere a Siviglia dopo Santa Cruz e la Juderia
  • Continua il viaggio in Andalusia


Qualche parola sul quartiere Santa Cruz di Siviglia


Il quartiere Santa Cruz di Siviglia è un quartiere storico e pittoresco situato nel cuore della città. È noto per le sue strade strette e tortuose, le case imbiancate e i cortili pieni di fiori.



In questo quartiere ci sono anche storie e tesori magnifici che scopriremo, tra cui l’antico quartiere ebraico di Siviglia che si trova in gran parte a Santa Cruz.


Qualche parola sulla juderia, l’antico quartiere ebraico di Siviglia


La Judería di Siviglia è un quartiere storico della città, situato nel cuore del centro storico. È uno dei quartieri più antichi.


Ci sono prove di una presenza ebraica a Siviglia fin dall’epoca romana, e questa continuò durante i periodi visigoto e musulmano. Tuttavia, l’espulsione degli ebrei da Al-Andalus ordinata nel 1146 fece scomparire la loro presenza nella città. Molti si rifugieranno nel nord della Spagna.



Tuttavia, la juderia, come la conosciamo, è il quartiere della città di Siviglia dove si stabilì la comunità ebraica dopo la conquista di Siviglia da parte di Ferdinando III di Castiglia nel 1248… fino alla sua espulsione nel 1492, sotto l’editto di Granada dei Re Cattolici.


Nota: poco dopo la conquista, il re Alfonso X concesse che quattro moschee fossero trasformate in sinagoghe. Corrispondono alle attuali chiese di Santa María la Blanca e San Bartolomé, all’antica chiesa di Santa Cruz e al convento di Madre de Dios.



La Red de Juderias de EspañaRete dei Quartieri Ebraici Spagnoli e delle Vie Sefardite – è un’associazione composta da comuni i cui siti medievali possiedono un patrimonio storico, artistico, ambientale e culturale, patrimonio delle comunità ebraiche che li abitarono. La juderia di Siviglia è una di queste.


seville-santa-cruz-jewish-quarter-tour-and-visit-1

La Judería di Siviglia fu decimata durante l’Inquisizione spagnola del XVI secolo. Tuttavia, il quartiere ha mantenuto il suo fascino e il suo carattere unici. Oggi è un luogo popolare per i visitatori di Siviglia ed è un patrimonio mondiale dell’UNESCO.



Infine, questa juderia condivisa tra il distretto di San Cruz e quello di San Bartolomé, è l’occasione per scoprire e apprezzare l’eredità sefardita della Spagna.


Dov’è il quartiere Santa Cruz di Siviglia?


Il quartiere Santa Cruz di Siviglia si trova nel centro della città. Si fonde con il centro storico della capitale andalusa.


Sulla mappa il distretto è delimitato da linee tratteggiate rosse:



Cosa vedere nel quartiere Santa Cruz di Siviglia


  1. Le strette vie della juderia
  2. Callejon del agua
  3. I cortili
  4. Il muro
  5. La statua di Don Juan de Tenorio
  6. La Chiesa di Santa María la Blanca
  7. Via Reinoso
  8. Il patio di Banderas
  9. Calle Levies
  10. Chiesa di San Bartolomé
  11. Tapas e flamenco a Santa Cruz
    • Tablao Flamenco Los Gallos
    • Freidura Porta della Carne
    • Taberna La Sal

Le strette vie della juderia, quartiere ebraico della città


Non c’è modo migliore e momento più bello che passeggiare per le stradine storiche di Santa Cruz.



La passeggiata permette di perdersi un po’, con una certa allegria, in questo labirinto di stradine.



Attraversiamo anche cortili molto belli:


seville-insolite-ville-opera-santa-cruz-carmen

Questo cortile così come il passaggio che vediamo sullo sfondo della foto sono molto conosciuti. In questo luogo, infatti, si svolge una delle scene dell’opera Carmen di Bizet… quando Carmen cerca di sfuggire ai soldati che la inseguono.


Alla fine della strada sottostante, un bellissimo alberghetto, vicino a tutto: l’hotel Murillo. Dalla terrazza sul tetto, dove potrete bere un drink, potrete godere di un’incredibile vista sulla Giralda.



Il callejon del agua una meraviglia storica da vedere nel quartiere Santa Cruz di Siviglia


Il Callejón del Agua – il vicolo dell’acqua – è una strada stretta e tortuosa situata nel quartiere di Santa Cruz.



È noto per le sue case bianche, le sue cascate di fiori…



…così come i suoi romantici cortili. È un ottimo posto per perdersi e godersi l’atmosfera del quartiere.



Le origini di Callejón del agua: questo vicolo costeggia l’antico muro costruito durante l’epoca di Al-Andalus, attraverso il quale veniva trasportata l’acqua all’Alcazar.



In basso è visibile il muro entro il quale veniva incanalata l’acqua.



La statua di Don Juan de Tenorio


Ecco la statua di colui che tutti conosciamo, attraverso l’uso dell’espressione “Don Juan”. Lo usiamo per descrivere un uomo attraente, un conquistatore, un libertino e un buon amante.



Don Juan è uno dei personaggi più famosi della letteratura spagnola, creato da Tirso de Molina nella commedia “El Burlador de Sevilla el El Invitado de Piedra” del 1630. Questo libro ripercorre la storia di Don Juan de Tenorio, un giovane aristocratico che conquistò centinaia di donne nel corso della sua vita, promettendo loro amore eterno e matrimonio, ma finendo sempre per… scomparire per qualcun altro.


Nota: Mozart si ispirò molto (come Beethoven o altri) a Siviglia e alle sue leggende per alcune di queste opere. Ad esempio, Le nozze di Figaro si svolgono a Siviglia, e il suo famoso Don Giovanni è un’interpretazione della famosa vita e storia di Don Juan


Chiesa di Santa María la Blanca un piccolo tesoro da vedere nel quartiere Santa Cruz di Siviglia


La Chiesa di Santa María la Blanca è una chiesa assolutamente magnifica.



Oltre alla sua bellezza, la Chiesa di Santa María la Blanca ha una particolarità. In origine era una moschea che dopo la conquista da parte dei re cattolici fu trasformata in sinagoga e poi in chiesa.


sevilla-insolita-y-secreta-iglesia-de-santa-maria-la-blanca
Ingresso alla Chiesa di Santa María la Blanca

La chiesa si trova in Calle Santa María la Blanca, una strada pedonale acciottolata fiancheggiata da negozi, ristoranti e bar. È un ottimo posto per passeggiare e godersi l’atmosfera vivace del quartiere.


Calle Reinoso una curiosità da vedere nel quartiere Santa Cruz di Siviglia



Calle Reinoso ha una particolarità: è la strada più stretta di Siviglia. Questo gli è valso il soprannome di Rincón del Beso, perché si dice che da un balcone all’altro i vicini possano baciarsi…. Una bellissima stradina da scoprire.


Il patio di Banderas


Il Patio de Banderas – il patio delle bandiere – è una piazza pubblica nel quartiere Santa Cruz di Siviglia. Si trova all’interno delle mura dell’Alcazar di Siviglia. Vi si accede attraverso un passaggio da via Judería.


Veduta della Giralda dal patio Banderas

Nonostante le apparenze questo locale, dall’arredamento molto semplice, nasconde alcuni tesori:

  • nel seminterrato sono stati rinvenuti resti di una basilica cristiana, che potrebbe risalire al IV secolo (utilizzata in epoca romana e poi visigota)
  • in uno degli edifici, al numero 8, sono stati scoperti i resti del palazzo del re-poeta Al-Mutamid.

Nota: Al-Mutamid, fu l’emiro del regno di Siviglia dal 1069. A quel tempo il regno di Siviglia (dopo la caduta del Califfato di Cordoba) si estendeva dal sud del Portogallo (dove era anche nato) alla regione di Murcia! Questo emiro – l’ultimo emiro Abbadid – è noto non solo per le sue doti di conquista nell’espansione del suo regno ma anche per le sue qualità poetiche, che gli valsero il soprannome di re-poeta. Finì esiliato forzatamente in Marocco dagli Almoravidi che conquistarono il suo regno nel 1090.


Calle Levies e dintorni


Questa bellissima strada fa parte della Juderia di Siviglia e si trova precisamente nel quartiere di San Bartolomé. Puoi vedere il Palacio de Mañara, una sontuosa casa che risale al 1540. Tuttavia, solo la facciata e le colonne di marmo toscano attorno all’ingresso sono rimaste identiche a questo periodo.



All’interno di questo palazzo c’è un patio di infinita bellezza. Questo edificio ha avuto destini diversi. Infatti, se servì come residenza privata per diversi membri della famiglia Mañara, fu utilizzato anche per scopi militari, industriali, religiosi e anche educativi come scuola. Oggi appartiene alla Junta de Andalucía e ospita il dipartimento del patrimonio culturale andaluso.


Via Levies offre anche alcune prospettive suggestive:



Non lontano da via Levies, possiamo raggiungere la chiesa di San Bartolomé. È una chiesa parrocchiale cattolica nella città di Siviglia.


campanile della chiesa di San Bartolomé

Fu costruita tra il 1780 e il 1796, sul sito di un’antica sinagoga allora in rovina.



Tuttavia, arrivare alla chiesa attraverso Calle Virgen de la Alegría offre una magnifica gamma di colori.


Visitare Santa Cruz e la Juderia… testa in aria


Esplorare il quartiere a piedi permette di scoprire tesori nascosti come abbiamo appena visto.



E, anche con la testa per aria, troviamo, vediamo, cose molto belle a Santa Cruz e nella Juderia.



Tapas e flamenco a Santa Cruz


Dove vedere flamenco nel centro storico di Siviglia?


Nel quartiere di Santa Cruz si trova un tablao di flamenco che è un vero tesoro. Il Tablao Flamenco Los Gallos è il più antico della città e uno dei più antichi del mondo.



La qualità dei suoi spettacoli, durante i suoi 60 anni di esistenza, ha permesso al Tablao Los Gallos di essere considerato uno dei più riconosciuti e prestigiosi a livello internazionale.


Puoi cliccare sul link per saperne di più e/o prenotare uno spettacolo online: Tablao Flamenco Los Gallos.


Dove pranzare?


Ecco 2 idee per un buon pranzo:


Prima di tutto, un simpatico discorso da parte di una freiduria. Questo è un ottimo posto per un pranzo a base di pesce fritto, da mangiare sul posto o da asporto. Nonostante il nome, lì mangiamo pesce :).


Un luogo ideale per mangiare del buon cibo, con le dita, continuando a passeggiare per le vie del quartiere.



Ecco la posizione esatta di La Freidura Puerta de la Carne.


La seconda proposta poi è : la Taberna La Sal


Il budget è più alto per questo pranzo, ma è un’occasione per pranzare in un vicolo con piatti assolutamente gustosi.



Ecco la posizione esatta di La Taberna la Sal.


Prenotare un alloggio a Siviglia


Per prenotare un alloggio a Siviglia al miglior prezzo, è consigliabile prenotare con anticipo.


Nota bene: se venite durante la Feria di Siviglia, è consigliabile prenotare con ancora più anticipo.


Dato che abbiamo appena attraversato il quartiere di Santa Cruz e l’antica Juderia, ecco un hotel nel suo centro che è allo stesso tempo incredibile e meraviglioso.


Questo hotel, per le sue dimensioni e la sua struttura unica, può apparire come un piccolo villaggio nel centro storico di Siviglia.

Offre ai viaggiatori 134 camere…assolutamente tutte diverse l’una dall’altra. Ognuno raggiunge la propria stanza attraverso più di 40 cortili, giardini, tunnel e labirintici vicoli interni, riccamente decorati in stile classico.



L’hotel offre anche un centro benessere, una stazione termale… e una piscina sul tetto.


Ecco il link all’hotel Las Casas de la Juderia, per vedere le foto e/o prenotare.


Di seguito troverai tutti gli alloggi che puoi trovare a Siviglia e per i quali puoi prenotare online:


Booking.com

Prenota attività a Siviglia



Alcuni link utili (noleggio auto, altre idee per le visite)


Prenotazioni veloci, semplici ed economiche:






Cosa vedere a Siviglia dopo il quartiere di Santa Cruz


Siviglia, la capitale dell’Andalusia, è una città di incredibile ricchezza e merita diversi giorni di visita.

Ecco alcune idee per continuare la tua visita a Siviglia:


  • Visitare il centro di Siviglia e il quartiere Arenal a piedi:
    • la cattedrale
    • la Giralda
    • l’Alcázar
    • la Basilica della Macarena
    • Plaza de España
    • Parco Maria Luisa
    • las setas – Metropol Parasol –
    • Chiesa del Divin Salvatore
    • l’arena dei tori
    • Postigo Abd-el-Aziz
    • Torre de Oro

  • Unisciti al popolare quartiere di Triana, per scoprire alcune meraviglie tra cui:
    • il meraviglioso mercato coperto di Triana
    • Via Betis
    • Chiesa di Sant’Anna
    • l’emblematico ponte Isabella II
    • la cappella del Carmelo
    • il callejón de la Inquisición
    • Piazza dell’Altozano


Continua il tuo viaggio in Andalusia


Antequera


Antequera è soprannominata la “città convento” con i suoi 33 edifici religiosi. Questa città, nel centro dell’Andalusia, è il crocevia tra Siviglia, Cordoba, Granada e Malaga.


visiter antequera alcazaba et pena de los enamorados
Antequera Alcazaba e Peña de los Enamorados

Inoltre, offre ai viaggiatori un numero incredibile di siti da scoprire tra i suoi monumenti – chiese, dolmen preistorici, la sua alcazaba – e il suo ambiente naturale (la Peña de los Enamorados, il Parco El Torcal, la laguna Fuente de Piedra).


Ecco il link per visitare Antequera.


Cordova


visiter-cordoue-facade-sculptee-de-la-mosquee-cathedrale

In questo link i monumenti e i quartieri da vedere a Cordoba.


Granada


allhambra view from Saint Nicolas Square in albaicin granada

In questo link i monumenti e i quartieri da vedere a Granada.


Nel link seguente troverete altri bellissimi siti da scoprire, vedi gli articoli del blog sull’Andalusia.


Ecco il link per ricevere la nostra newsletter dal blog andaluciamia.com


Los últimos artículos sobre Andalucía


Pin It on Pinterest

Shares
Share This
Avete bisogno di altre informazioni?