vejer de la frontera tour visit best things to see

Vejer de la Frontera uno splendido villaggio bianco da vedere

Le cose essenziali da vedere a Vejer de la Frontera


In questo articolo troverai le informazioni essenziali su cosa visitare e vedere a Vejer de la Frontera:

  • Qualche parola su Vejer de la Frontera
  • Dove si trova Vejer sulla mappa?
  • Cosa vedere a Vejer
  • Quali attività fare in loco?
  • Prenota alloggio
  • Date della fiera del villaggio
  • Alcuni link utili (prenotazioni e visite in Andalusia)
  • Cosa vedere nei dintorni di Vejer?
  • Continua il tuo viaggio in Andalusia


Qualche parola su Vejer de la Frontera


Vejer de la Frontera è un bellissimo villaggio bianco nella provincia di Cadice, in Andalusia. La sua storia è molto antica poiché questo sito fu occupato da Fenici, Cartaginesi, Romani, Visigoti e Mori.

Questo villaggio si trova in cima ad una collina e sulla riva destra del fiume Barbate. Questo villaggio occupa una collina che domina lo Stretto di Gibilterra ed è circondato da frutteti, aranceti e paludi.



Vejer è un villaggio da non perdere sulla strada dei villaggi bianchi. Ha mantenuto la sua autenticità e beneficia di un’estetica davvero incredibile. È anche nella lista dei “Pueblos más bonitos de España” proprio come l’incredibile Setenil de las Bodegas, o il superbo villaggio bianco di Frigiliana, nella provincia di Malaga.


Vejer ospita diversi monumenti degni di interesse. Inoltre, la sua architettura, compresa quella delle case, ricorda il periodo della dominazione moresca, che durò dal 711 fino alla presa della città da parte di San Ferdinando di Castiglia nel 1248.



I Mori hanno lasciato un’influenza duratura sulla gastronomia, sull’architettura e sulla cultura della città. Nel 1248, San Ferdinando di Castiglia conquistò la città durante la Reconquista. Da questa data fino al XIX secolo Vejer fu un importante punto di osservazione per la difesa della costa contro i pirati barbareschi provenienti dal Nord Africa.



Il termine: de la Frontera


Vejer de la Frontera : Il termine “Frontera” significa confine, riflettendo la posizione della città vicino al confine tra territori cristiani e musulmani durante il periodo della Reconquista. Questo confine è stato modificato nel tempo, man mano che i territori sono stati conquistati.


una porta della vecchia medina di Vejer

Lo possiamo constatare osservando su una mappa la posizione geografica dei paesi con “de la frontera” che cronologicamente si avvicinano sempre più a Granada:

  • Castellar de la Frontera
  • Jerez de la Frontera
  • Chiclana de la Frontera
  • Conil de la Frontera
  • Arcos de la Frontera
  • Jimena de la Frontera
  • Morón de la Frontera
  • Aguilar de la Frontera
  • Cortes de la Frontera


Dove si trova Vejer de la Frontera sulla mappa



Cosa vedere a Vejer de la Frontera?


  1. Le sue tranquille e strette strade acciottolate
  2. Gli archi delle Montagne
  3. Calle Judería
  4. L’antico quartiere ebraico di Vejer de la Frontera
  5. Le mura di Vejer de la Frontera
  6. Arco della Porta Chiusa
  7. Il Museo di Vejer
  8. I mulini a vento
  9. Puerta de sancho IV
  10. Chiesa del Divin Salvatore
  11. Plaza de España
  12. Castello medievale
  13. Besamé en este Rincón
  14. Puerta de la Segur
  15. Torre del Mayorazgo
  16. Punti panoramici a Vejer de la Frontera
  17. Mirador de Aves Ibis Eremita
  18. La Cobijada
  19. Le spiagge di Vejer

Vejer de la Frontera è nota per le sue tranquille strade acciottolate e i numerosi angoli segreti e cortili nascosti. La città ha due zone distinte: la costa e l’interno.

È stato dichiarato complesso storico artistico nel 1976.



La città è nota anche per la sua architettura pittoresca, con i suoi edifici bianchi e le strette strade a senso unico. L’ideale sarà parcheggiare all’ingresso del paese, ed evitare di circolare in macchina.

Il centro storico è pieno del fascino dei villaggi bianchi andalusi.


Los arcos de las Monjas meraviglia da vedere a Vejer de la Frontera


Iniziamo la visita a Vejer attraverso il luogo più iconico del villaggio. Questi sono gli arcos de las monjas – archi delle monache. Si arriva a Callejón de las Monjas attraverso Calle Judería.


Arcos de las Monjas

Come indica il nome della via, siamo nell’antico quartiere ebraico di Vejer de la Frontera. Questa è la Judería (XIII-XV secolo).



Il muro tesoro storico da vedere a Vejer de la Frontera


Questo muro risale all’epoca dei Nasridi.



Le antiche mura di Vejer de la Frontera sono ben conservate e offrono una piacevole passeggiata lungo i loro bastioni.


judería con il muro

Molti elementi della cinta muraria si ritrovano visitando la città, in particolare nell’antica juderia.


Arco de la Puerta Cerrada – Arco della Porta Chiusa –


La Puerta cerrada è una delle quattro porte che rimangono oggi nelle mura.



Deve il suo nome alla storia del paese: Vejer subì per lungo tempo gli attacchi dei pirati provenienti dal Nord Africa. Questa porta, situata nell’antico quartiere ebraico, era particolarmente esposta. Finì per essere murato e quindi chiuso! Da allora è stato riaperto.


Infine, questa porta ha altri due nomi: Puerta del Sur e Puerta de Berbería.


Il Museo di Vejer de la Frontera


SSituato nell’ex Casa Palacio Marqués de Tamarón, costruita nel XVIII secolo, questo museo dispone di 13 sale. All’interno del museo sono esposte collezioni archeologiche che permettono di comprendere lo sviluppo storico della città dal Paleolitico ai giorni nostri.



Il Museo Vejer comprende anche sale di belle arti, dove spicca la collezione Julia Relinque, e mostre temporanee.


Mulini a vento luogo emblematico da vedere a Vejer de la Frontera


Ecco il secondo elemento iconico di Vejer de la Frontera: i mulini a vento.


Molino de San José

Questi furono costruiti negli anni ’60 per sostituire i mulini ad acqua. Servivano per macinare il grano per produrre farina.



Alcuni di essi sono stati restaurati e possono essere visitati per saperne di più sul loro funzionamento.



Puerta de sancho IV


La Puerta de Sancho IV è anche una delle porte più belle per entrare nell’antica medina.



Chiesa del Divin Salvatore


Questa è una chiesa notevole.



Questa chiesa del Divin Salvatore risale al XVII secolo (la base risale al XIV secolo) ed è un magnifico esempio di architettura barocca andalusa.



La Plaza de España luogo da non perdere a Vejer de la Frontera


Piazza di Spagna è la piazza centrale. Ha una grande fontana decorata con ceramiche, fiancheggiata da palme, negozi e ristoranti.



Questa piazza centrale è il luogo ideale per rilassarsi e godersi l’atmosfera di Vejer de la Frontera.



Circondato da edifici storici, è spesso animato da eventi e festival locali.


Castello medievale di Vejer de la Frontera


Domina il paese in cima alla collina su cui è costruito il paese.



Intorno ad esso venne costruito il villaggio durante il periodo Nazarí (ultimo periodo del regno di Granada). È possibile visitare alcuni ruderi e parti del castello.


una porta d’ingresso al castello

Besamé en este Rincón



In molti villaggi oggi troviamo questa iscrizione su un muro. È sempre un posto bellissimo e fotogenico per scattare una foto ricordo tra innamorati. Vedi sotto :



Ecco la sua ubicazione esatta.


Porta della Segur


Puerta de la Segur è uno dei miei posti preferiti a Vejer de la Frontera.



C’è anche un bar situato in una posizione ideale, dall’altra parte del muro, per bere un drink accompagnato da qualche tapas.



La Torre del Mayorazgo


CQuesta torre è visitabile purché non si faccia troppo rumore perché in quello che oggi è un maniero vivono delle famiglie!



Se visiti in una giornata limpida vedrai le coste africane dalla cima della torre!


I punti panoramici di Vejer de la Frontera


Il borgo, situato alla sommità di una collina e che in passato fu soggetto a frequenti attacchi, conserva numerose torri di avvistamento.


È interessante visitare questi punti panoramici per beneficiare di magnifiche viste sui dintorni e sul villaggio.



I punti di vista di Vejer de la Frontera:

  • Mirador di Don Quijote
  • Mirador paseo de las Cobijadas
  • Mirador de la cobijada
  • Punto di vista a Trafalgar
  • Mirador del Santo

Nota: gli ultimi 2 sono molto vicini e si trovano in una strada dal nome molto carino e molto eloquente per i punti di vista. Sono in via Miramundo.


Mirador de Aves Ibis Eremita


All’uscita del villaggio c’è un altro punto panoramico molto speciale. Questo porta il nome della specie di uccello, l’ibis eremita, che si può osservare in questo luogo. Si tratta di una specie di uccelli estremamente rara e figura addirittura nella lista degli uccelli a estremo rischio di estinzione.


Ibis Eremita – info wikipedia

Questo posto è l’unico posto in Europa dove gli ibis eremita vivono parte dell’anno.


La Cobijada


Il cobijado è l’abito tradizionale del villaggio che le donne indossano da molto tempo. Questa tradizione è quasi scomparsa a partire dagli anni 30. Le sue origini sono molto antiche e si ritiene siano castigliane. Questo indumento copriva il viso tranne un occhio!


Ecco la statua omaggio alla cobijada: la donna che indossava questo vestito. A volte viene indossato oggi durante le feste tradizionali.



Dove pranzare a Vejer?


Ci sono molti posti dove mangiare bene a Vejer. Tuttavia, per chi vuole restare un po’ nell’atmosfera della storia di Al-Andalus, c’è un ristorante da conoscere in Plaza de España.


Si tratta di: El Jardín del Califa



Ecco la sua esatta posizione sulla mappa.


Le spiagge di Vejer


Vejer de la Frontera si trova vicino a magnifiche spiagge sabbiose, come la spiaggia di El Palmar e la spiaggia di Los Caños de Meca: La Mantegua.


El Palmar è l’unica spiaggia annessa al comune. Tuttavia, i suoi quasi otto chilometri di sabbia soffice e dorata, così come la sua larghezza di quasi quaranta metri, ne fanno un vero paradiso.



La scarsità di edifici nei suoi dintorni e il rispetto per l’ambiente ne fanno un luogo difficile da dimenticare.


In conclusione, Vejer de la Frontera offre un’esperienza unica lungo l’Itinerario dei Villaggi Bianchi. Inoltre, la sua posizione geografica (mare, terra, montagna) la rende una destinazione popolare per i turisti in cerca di autenticità e di uno spaccato della cultura tradizionale andalusa.



La possibilità di trascorrere qualche giorno a Vejer, sperimentando la gentilezza della sua gente, godendo della sua magnifica gastronomia e soggiornando in uno dei suoi affascinanti alloggi, renderà la vostra visita un’esperienza indimenticabile.



Quali attività fare a Vejer de la Frontera?


Di seguito troverete le attività ed i tour offerti a Vejer.

Puoi prenotarli anche online oggi (con cancellazione gratuita):



Prenota alloggio


Ecco un’idea per un hotel, un ex convento, proprio nel centro di questo meraviglioso villaggio bianco. Questo è l’Hospederia Convento San Francisco.



Ecco il link per saperne di più, vedere le foto e/o prenotare l’hotel: Tugasa Convento San Francisco.


Di seguito troverai tutti gli hotel e gli alloggi disponibili a Vejer, dopo aver selezionato le date:


Booking.com

Date della fiera del villaggio


feria-de-vejer-de-la-frontera-2024

Alcuni link utili per il tuo viaggio in Andalusia


Prenotazioni veloci, semplici ed economiche:







Cosa vedere nei dintorni di Vejer de Frontera?


Il villaggio bianco di Medina Sidonia


Medina Sidonia, o Medina, come viene chiamata localmente è un villaggio bianco dal nome intrigante tutto da scoprire:


medina sidonia arco arche

Scopri Tarifa e le sue incredibili spiagge


Tarifa è una piccola cittadina che devi assolutamente scoprire per la sua storia e la sua atmosfera. Inoltre, è l’unica città in Europa, grazie alla sua posizione geografica, ad avere spiagge nel Mediterraneo e altre nell’Oceano Atlantico.


tarifa-spiaggia-los-lances

Ecco il link per scoprire tutto quello che c’è da vedere a Tarifa.


Visita Cadice, la capitale della Costa de la Luz


cadix cadiz cathedrale catedral cathedral cattedrale

Visita Cadice, una città dall’incredibile passato e dalla grande bellezza, sulla Costa della Luz.


Continua il tuo viaggio in Andalusia


Malaga


Quando raggiungi la Costa del Sol troverai in questo link cosa vedere a Malaga:


visiter-malaga-art-de-rue-place-juderia-proche-musee-picasso
Arte di strada accanto al Museo Picasso Malaga

Granada


Visita Granada, scopri i quartieri Albaicin e Sacromonte:


sacromonte-in-granada-view-on-alhambra-2

Cordova


E, naturalmente, visita Cordova, la città del califfato, e il quartiere della Juderia.


visiter-cordoue-facade-sculptee-de-la-mosquee-cathedrale

Scoprite altre bellezze dell’Andalusia nelle pagine del blog Andalusia.


Ecco il link per ricevere la nostra newsletter dal blog andaluciamia.com


Ecco gli ultimi articoli sull’Andalusia


  • Almuñécar cosa vedere nella città dei sexitanos


    Almuñécar cosa vedere nella città dei sexitanos

    Almuñécar scoprire e vedere il meglio della città dei sexitanos. Una città di mare con un patrimonio di 3000 anni.

    Per saperne di più…


  • Genalguacil cosa vedere negli splendidi giardini del visir


    Genalguacil cosa vedere negli splendidi giardini del visir

    Ecco le attrazioni essenziali da vedere nell’incredibile villaggio-museo di Genalguacil. È anche un’ottima occasione per vedere la magnifica Valle del Genal.

    Per saperne di più…


  • Malaga curiosità luoghi segreti e insoliti da scoprire


    Malaga curiosità luoghi segreti e insoliti da scoprire

    Curiosità di Malaga. Ecco l’essenziale delle cose insolite di Malaga con i suoi luoghi segreti e talvolta curiosi, e spesso risalenti a tempi lontani.

    Per saperne di più…


  • Grazalema cosa vedere in questo prezioso villaggio bianco


    Grazalema cosa vedere in questo prezioso villaggio bianco

    Scopri tutto da vedere a Grazalema. Questo villaggio è classificato tra i borghi più belli della Spagna.

    Per saperne di più…


Pin It on Pinterest

Shares
Share This
Avete bisogno di altre informazioni?