romeria-del-rocio-ermita-del-rocio

El Rocio un villaggio unico da vedere in Andalusia

Le cose essenziali da vedere a El Rocio


In questo articolo troverete le informazioni essenziali su cosa vedere a El Rocio:

  • Qualche parola su El Rocio
  • Dove si trova El Rocio sulla mappa?
  • Cosa vedere a El Rocio
  • Cosa fare a El Rocio
  • Prenotazione di un alloggio
  • Alcuni link utili (prenotazioni e visite in Andalusia)
  • Cosa vedere vicino a El Rocio
  • Proseguire il viaggio in Andalusia


Qualche parola su El Rocio


El Rocío è un villaggio della provincia di Huelva. Fa parte del Parco Nazionale e Naturale di Doñana. Il villaggio è quindi protetto dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità!

Dista 80 km da Siviglia. El Rocio è famoso per la sua romeria, il più grande pellegrinaggio d’Europa.



Tuttavia, è anche noto per il suo arredamento occidentale, con le sue strade sabbiose, i ristoranti simili a saloon e i cavalli legati alle balaustre di legno davanti alle case.



El Rocio è uno dei villaggi più sorprendenti che abbia visto in Andalusia. È sorprendente per le sue origini, la sua cultura, il suo aspetto, le sue tradizioni e il suo ambiente.



L’origine del nome e del villaggio


Si tratta di un villaggio nato dalla leggenda, e non da un insediamento fenicio, romano o arabo come nel 99% dei casi.


Il villaggio, come la famosa romeria omonima, fu fondato nel XIII secolo quando un cacciatore scoprì una statua della Vergine Maria nascosta in un albero in questo luogo. Si racconta che il cacciatore portò con sé la statua. Mentre tornava ad Almonte, fece un pisolino e si svegliò trovando la statua scomparsa. Si mise alla sua ricerca e la ritrovò sull’albero dove l’aveva vista per la prima volta.


Questo evento diede origine al culto di questa Vergine – la Virgen del Rocio – tra i fedeli cattolici. Per diversi secoli, il sito rimase un luogo di pellegrinaggio circondato da paludi.


Nuestra Señora del Rocío

L’eremo legato a questo pellegrinaggio si chiamava allora Santa María de las Rocinas (Nostra Signora dei rovi), per poi cambiare nome in Nuestra Señora del Rocío (Nostra Signora della Rugiada).


Aneddoto: nel 1768, un soldato di nome Fernando Pérez de Guzmán chiese alla Corte di Castiglia il permesso di creare un villaggio chiamato Guzmanópolis …… Il progetto non si realizzò mai.


​Qualche anno dopo, il duca di Medina Sidonia insediò alcune famiglie nel sito. Nel 1789 nacque il villaggio di El Rocio!


Gli abitanti del villaggio si chiamavano panzorrino!



Dove si trova El Rocio sulla mappa



El Rocio si trova vicino al Parco Nazionale di Doñana, una Riserva della Biosfera dell’UNESCO. I paesaggi circostanti offrono una biodiversità unica, con paludi, dune, foreste e un’abbondante fauna selvatica, compresi gli uccelli migratori.


Cosa vedere a El Rocio


El Rocio ha un’atmosfera molto particolare, senza alcun accenno alla modernità.



Il villaggio ricorda il selvaggio West della fine del XIX secolo. Nel 2006 è stato dichiarato Sito di Interesse Culturale, così come il suo eremo.


Un punto importante da ricordare prima di esplorare El Rocio è che lo stile di vita del vaquero (cowboy) visto nei film western è nato in Spagna. Più precisamente, questo stile ha avuto origine con le popolazioni che vivevano lungo il Guadalquivir, in particolare da Siviglia a Cadice e dintorni.



Dopo il 1492, e a partire dal 1500, gli spagnoli esplorarono le Americhe e iniziarono a stabilirvisi con il loro stile di vita e i loro abiti. Portarono con sé animali come bovini e cavalli e costruirono ranch.


Nota: per molto tempo, le imbarcazioni che arrivavano nelle Americhe partivano dal porto fluviale di Siviglia sul Guadalquivir, dalla zona di Cadice e da Palos de la Frontera.



Stranamente, questo stile di vita e questa atmosfera sono rimasti a El Rocio fin dall’inizio.


È curioso pensare all’impatto della settima arte, il cinema, sull’inconscio collettivo. In effetti, molti di noi si recano nel deserto di Tabernas, nella provincia di Almeria, per vedere le scene delle riprese di numerosi film western, tra cui quelli di Sergio Leone.

Ma se volete davvero tornare alle origini di questo stile di vita, El Rocio è il posto giusto!



Santuario di Nuestra Señora del Rocio


Questo santuario è un ambiente bellissimo e piuttosto unico!



Anche l’interno è molto bello e riccamente decorato:



È all’altezza della devozione dei pellegrini per la Madonna del Rocio.


Plaza del Acebuche – Piazza dell’Olivo Selvatico


È uno dei principali luoghi di incontro.



L’ulivo selvatico millenario è facile da individuare!


Las hermandades – le confraternite –


Le case delle hermandades sono caratteristiche di El Rocio e, naturalmente, della romeria. A El Rocio ci sono circa 130 confraternite, provenienti da tutta la Spagna. In basso, la confraternita di Sanlucar de Barrameda.



La più importante è quella del quartiere Triana di Siviglia:



La passeggiata del Marismeño a El Rocio


Questa passeggiata vicino al villaggio di El Rocío confina con il Parco Nazionale di Doñana.



Aneddoto: il nome del parco deriva dalla moglie del settimo duca di Medina Sidonia, un feudatario che costruì un palazzo all’interno del parco per la moglie Doña Ana Gómez de Guzmán y Silva.


Creato nel 1969, il parco si estende su una superficie di circa 100.000 ettari ed è il più grande della Spagna. Il parco ospita numerose specie, alcune delle quali protette, tra cui la lince iberica, l’aquila reale, il fenicottero rosa, il cinghiale, la mucca e innumerevoli cervi e caprioli. 



Questa passeggiata costeggia le paludi e lo stagno di La Boca. Vi troverete in mezzo alla natura, ad osservare cavalli selvatici e fenicotteri rosa. È un momento davvero magico.



Alla fine della giornata, la passeggiata offre anche meravigliosi tramonti da osservare.


La Romeria de El Rocio a maggio


Alla fine di maggio, El Rocio assume una dimensione completamente nuova quando ospita il più grande pellegrinaggio d’Europa. Il villaggio passa da 2.000 abitanti a quasi ….. un milione di persone per accogliere la Romeria del Rocio.


romeria-rocio-cartel-fechas

I pellegrini arrivano da tutta la Spagna, a cavallo, a piedi, su muli, su carri trainati da buoi, su trattori, ecc. …..



Fino al 1653, il pellegrinaggio – romeria – di El Rocío era conosciuto come Fiesta a Nuestra Señora de las Rocinas. È una festa di incredibile fervore, da vivere se ne avete l’occasione.



Anche il flamenco svolge un ruolo importante per alcuni giorni durante questo grande evento popolare. Le donne indossano abiti tradizionali e l’intero villaggio risuona dei canti, delle danze e delle preghiere dei fedeli.



Si festeggia la paloma blanca (colomba bianca) e la Reina de las Marismas (Regina delle Paludi), due dei soprannomi dati a Nuestra Señora del Rocío.


Un’altra grande festa a El Rocio


Almonte, il comune a cui appartiene El Rocio, organizza ogni anno alla fine di giugno la Saca de las Yeguas. Questa tradizione risale a 500 anni fa. È una grande celebrazione del cavallo.



In questo periodo vengono raccolte tutte le giumente e i loro puledri che vivono allo stato brado intorno a El Rocio e nelle paludi circostanti.


Poi, sulla strada per Almonte, le cavalle vengono presentate davanti all’eremo per una benedizione, prima di essere liberate nel villaggio.


Nota : durante questa celebrazione, gli abitanti del villaggio approfittano dell’opportunità di avere dei veterinari per sverminare gli animali e curarli se necessario.


Dove mangiare a El Rocio?


A El Rocio ci sono diversi ristoranti dove è possibile sedersi con i piedi nella sabbia…. , come la Pensión-restaurante Cristina :



Ma anche il ristorante dell’Hotel Toruño, con la sua atmosfera da saloon, merita una sosta. Inoltre, offre una bella vista sulle paludi di fronte all’hotel.


Spiagge vicino a El Rocio


Da El Rocio, la via più semplice e breve è raggiungere Matalascañas, a pochi chilometri di distanza.



La spiaggia, lunga 4 km, è una vera bellezza, con sabbia fine come la farina. La spiaggia è molto conosciuta dagli abitanti di Siviglia. Il suo tratto distintivo è la Torre de la Hoguera, oggi in acqua e in rovina.


Questa torre di guardia fu costruita per ordine di Filippo II nel 1577, insieme ad altre 6, per sorvegliare la costa. All’epoca, gli attacchi dei pirati berberi erano molto frequenti.


playa de matalascañas y torre de la hoguera

Proprio accanto alla spiaggia è possibile fare una piccola passeggiata. Una passerella di legno attraversa le dune. Questo parco è comunemente conosciuto come il balcone dell’Atlantico. È un ambiente bellissimo, con una magnifica vista sulla spiaggia.


Cosa si può fare a El Rocio?


Qui di seguito troverete le attività e le visite offerte nei dintorni di El Rocio.

Potete anche prenotarle online oggi stesso (con cancellazione gratuita):



Prenota l’alloggio


Ecco un’idea molto affascinante per una breve vacanza a El Rocio: l’Hotel Malvasia. Un hotel con bellissimi interni e piscina.



Ecco il link per saperne di più, vedere le foto e/o prenotare l’hotel: Hotel Malvasia.


Di seguito troverete tutti gli hotel e gli alloggi disponibili a El Rocio, una volta selezionate le vostre date:


Booking.com

Alcuni link utili per il tuo viaggio in Andalusia


Prenotazioni veloci, semplici ed economiche:







Cosa vedere vicino a El Rocio?


La provincia di Huelva, in Andalusia, nasconde molti tesori. È una provincia bellissima da scoprire, e qui ce ne sono altri 2 esempi:


L’incredibile villaggio di Niebla


niebla wall

La piccola città di Niebla, nascosta dietro un muro lungo 2 km, ha una storia incredibile. Ecco una cittadina da visitare fuori dai sentieri battuti!


Scoprite il rio Tinto – il fiume rosso – a Niebla


Il rio Tinto è un fiume unico al mondo che merita di essere visto, così come i paesaggi che lo circondano.


rio tinto red river in andalucia

La cosa migliore da fare è un’escursione lungo le rive del fiume rosso Rio Tinto. Lungo il fiume potrete anche scoprire antichi mulini per la produzione di farina.


Continua il tuo viaggio in Andalusia


Siviglia


Siviglia, capitale dell’Andalusia, è una città ricca di tesori da scoprire e monumenti da visitare.


visita-sevilla-dias-catedral-puerta-del-perdon
Porta del Perdono – Cattedrale di Siviglia

Qui troverai tutto quello che potrai vedere a Siviglia in 3 giorni. E per chi si fermerà più a lungo troverà anche informazioni sulla Siviglia segreta e sui quartieri di Santa Cruz e Triana.


Cadice


cadix cadiz cathedrale catedral cathedral cattedrale

Visita Cadice, una città dall’incredibile passato e dalla grande bellezza, sulla Costa della Luz.


Malaga


Quando raggiungi la Costa del Sol troverai in questo link cosa vedere a Malaga:


visiter-malaga-art-de-rue-place-juderia-proche-musee-picasso
Arte di strada accanto al Museo Picasso Malaga

Granada


Visita Granada, scopri i quartieri Albaicin e Sacromonte:


sacromonte-in-granada-view-on-alhambra-2

Cordova


E, naturalmente, visita Cordova, la città del califfato, e il quartiere della Juderia.


visiter-cordoue-facade-sculptee-de-la-mosquee-cathedrale

Scoprite altre bellezze dell’Andalusia nelle pagine del blog Andalusia.


Ecco il link per ricevere la nostra newsletter dal blog andaluciamia.com


Ecco gli ultimi articoli sull’Andalusia



Pin It on Pinterest

Shares
Share This
Avete bisogno di altre informazioni?